Azienda

L’azienda a conduzione familiare nasce nei primi del ‘900 sulle colline tra Cortona e Montepulciano(terra del Vino Nobile) al confine tra le provincie di Arezzo, Siena e Perugia. Dal centro Aziendale posto a 360 s.l.m. si intravedono il Lago Trasimeno, le montagne cortonesi, il Monte Amiata ed il Subasio. I vigneti da sempre presenti in azienda, iniziano ad essere ammodernati dalla metà degli anni ’90 con l’introduzione di varietà locali e internazionali, che meglio esprimano le proprie caratteristiche in questo territorio.

In queste colline, vocate fin dai tempi più antichi alla produzione di uve di altissima qualità, la famiglia coltiva oggi circa 10 Ha di vigneto con sesto d’ impianto ad alta densità (circa 5200 ceppi/Ha) ed il metodo principale di allevamento è il cordone speronato. Le varietà presenti sono Syrah, che è il vitigno alla base della Denominazione Cortona D.O.C., il Merlot, il Cabernet Sauvignon ed il Sangiovese. Recentemente sono stati impiatati anche dei vitigni a bacca bianca, quali lo chardonnay ed il viognier.

I metodi di coltivazione utilizzati mirano al massimo rispetto dell’ambiente ed al mantenimento del naturale equilibrio tra pianta, terreno e microrganismi, portando all’ottimizzazione e all’elevazione di tutte le caratteristiche organolettiche delle uve. Tale impiego è agevolato dal fatto che tutti i vigneti sono cinti, come in un abbraccio dai boschi che creano un microclima unico, aiutando la diffusione e la riproduzione degli insetti utili. Nel 2014, dopo alcuni anni di prove di vinificazione, viene costruita la cantina che coniuga la tradizione con le moderne tecnologie.

Quello che contraddistingue la qualità delle uve è la loro estrema selezione: dei 10 Ha di vigneto infatti, solo 2 Ha migliori vengono scelti per la vinificazione. Su di essi viene effettuato un diradamento dei grappoli all’invaiatura e successivamente, durante la raccolta manuale in cassette, viene fatta un ulteriore cernita. Per finire dopo la diraspatura viene effettuata, su di un tavolo di cernita, la selezione manuale degli acini. Tutte le altre uve invece vengono destinate alla vendita.

La fermentazione, che a seconda delle uve e dell’annata dura dai 20 ai 35 giorni, avviene in tini di acciaio a temperatura controllata, i mosti non superano mai la temperatura di 27°C, questo per mantenere integri tutti gli aromi ed i profumi. Dopo tale periodo i vini vengono separati dalle vinacce con una pigiatura molto soffice.In seguito alle sfecciature i nuovi vini vengono avviati all’affinamento in barriques o nei serbatoi di cemento, dove rimangono per circa un anno. Le barriques usate sono tutte di rovere francese e rimangono in uso per 5 anni: questo permette di ottenere dei vini che rispettino appieno le caratteristiche pedoclimatiche dell’annata. I nostri vini si contraddistinguono per il loro stile elegante e pulito, profumi netti ma mai aggressivi, rotondità in bocca data da tannini morbidi ma decisi.

Proprietari: Famiglia Baldetti Felice
Agronomo: Baldetti Daniele
Enologo: Saettini Maurizio

Commenti chiusi